Yes We Diy

HOME Archive

venerdì

15

dicembre 2017

0

COMMENTS

Albero di Natale da appendere

Written by , Posted in HOME

christmas tree _diyfine luci

Arriva il Natale  e non so voi, ma io è già da un mese che sono super in fermento con mille idee per decorare casa!

Questo DIY è per chi come me vive in una casa piccola e fare l’ Albero di Natale🎄significa solo una cosa : non riuscire più a muoversi!!!

 È una bella alternativa per non rinunciare all’ atmosfera e alle luci dell’ albero occupando però il minimo spazio.

cosa ti serve

                  » 10 listelli di abete grezzo ( misure 10cm,20cm,30cm,40cm,50cm.60cm,70cm,80cm,90cm,100cm)

» filo da pesca

» bacche finte

» pistola colla a caldo

christmas tree _diy2

»felci finte

christmas tree _diy3

»Pungitopo

Colorato di bianco e  applicata sopra una vernice con dei glitter argento che lo rendono luminosissimo.

christmas tree _diy4

» La catena luminosa  che abbiamo  utilizzato è lunga  8 m,  ha 80 microled  e la colorazione che abbiamo scelto è il bianco caldo. Il cavo è in metallo, quasi trasparente  ed è flessibile e plasmabile.  Ha ben 7 giochi di luce più la possibilità di tenere la luce fissa.

christmas tree _diy

La prima cosa da fare è costruire la struttura del nostro albero da appendere. Una volta decisa la distanza da tenere  tra un listello e l’altro (10 cm ) basta unire con il filo da pesca e fissare con la colla a caldo tutti  i listelli come nelle figure qui sotto.

50 cm

christmas tree _diy6christmas tree _diy5

Ora armatevi di pistola e tante ricariche di colla a caldo perchè è arrivato il momento di decorare le stecche di legno e rendere molto più natalizio il nostro albero! Abbiamo utilizzato tre elementi per addobbare i listelli. 1) La felce finta (circa 4 rami da cui ho tagliato tutte le foglie)  con cui ho  ricoperto tutte le stecche.  2) il pungitopo bianco glitterato per arricchire ulteriormente i rami del nostro albero ed infine delle bacche rosse che fanno sempre molto Natale !

christmas tree _diy7

christmas tree _diy8 christmas tree _diy9

ta daaa

 

Processed with VSCO with preset

Per renderlo ancora più scintillante ora basta solo posizionare la striscia di luci che con i suoi bellissimi microled a forma di goccia renderà tutto più magico !

Screenshot_20171215-012804

christmas tree _diyfine luci

 

qui puoi trovare

LUCI LUMINAL PARK

qui puoi trovare

 

giovedì

16

novembre 2017

0

COMMENTS

Parete luci DIY

Written by , Posted in HOME, Kitchen & Dining room

IMG_20171026_081332

 

 

Luci dappertutto.

Tra tutte le decorazioni luminose, le  fila di lampadine vintage, sono da sempre, le nostre preferite e vengono sempre più inserite nei progetti  di home design.

Noi  abbiamo scelto questa serie di luci  per aggiungere un tocco di fascino ad una parete di una stanza

cosa ti serve

 

  • 2 confezioni di catene lampadine luminose per interno  ( noi abbiamo scelto la versione a batterie perchè non avevamo una spina comoda ma vanno bene anche quelle con la presa)
  • 4 gancetti presine
  • pattafix

muro catena luci DIY 1

Ed ecco come sono accese: PURA MAGIA

muro catena luci DIY materiali

Il progetto è davvero semplicissimo !!! Ma il risultato di grande effetto.

Basta incollare i gancetti sul muro ad una distanza di 50 cm come nell’immagine qui sotto e poi appendere le due fila di lampadine.

esempio lampadine

Per non rovinare l’intonaco ho utilizzato il pattafix (premendo bene!!!) per incollare sia i gancetti (anche se erano dotati di biadesivo) sia la scatoletta dove ci sono le pile.

Poi per mimetizzare il tutto, con un po’di pittura  avanzata quando avevo dipinto il muro, ho colorato sia i gancetti che le due scatolette.( meglio se lo fate prima!!!)

 

 

ta daaa
parete lampadine vintage

diy wall light chain final

Ed ora..non ci resta che spegnere le altre luci e abbandonarsi al relax

muro catena luci DIY 4

Una cosa interessante è che puoi personalizzare l’illuminazione in base al tuo stile o al periodo dell’anno. Basta aggiungere le decorazioni che preferisci e cambiarle quando vuoi!

light chain DIY leaves.2jpg light chain DIY leaves

qui puoi trovarecatena lampadine luminalpark

 

 

giovedì

31

agosto 2017

0

COMMENTS

Supporti per luci bistrot DIY

Written by , Posted in DIY projects, GARDEN, HOME

lighbulb support diy_4

 

Hai in programma una festa di fine estate ma non hai abbastanza spazio ? Mai pensato di trasferire il soggiorno in terrazza? Usando bene la luce è facile trasformare uno spazio esterno in un prolungamento della casa. Per un party ben riuscito l’atmosfera e la luce sono due elementi imprescindibili.

Il nostro obiettivo per la festa sarà stupire gli amici con un dettaglio davvero originale che creerà subito l’effetto festa d’estate. Come? Appendendo dei fili di lampadine a sospensione!

E’ il dettaglio fondamentale con cui  abbiamo incorniciato un angolo del nostro giardino e che ci  ha aiutato anche a definire gli spazi!

Le luci bistrot possono essere generalmente installate sospese su punti d’attacco naturali come alberi o piante a medio fusto, sia all’interno che all’esterno della location che ospiterà l’evento.

Se non avete punti d’appoggio naturali (nel caso di un terrazzo) o gli alberi non sono abbastanza vicini all’area dove volete installare le luci non preoccupatevi..

Ecco il progetto che fa per voi!

In questo DIY  andremo a costruire delle basi  in cemento che utilizzeremo poi per appendere la nostra catena di luci bistrot.

 

cosa ti serve

 trapano

 seghetto elettrico

secchio di plastica con coperchio

cemento

pietre /sassi

pali di legno

catena luci bistrot

lighbulb support diy

Per prima cosa rovesciate il secchio e con il trapano fate un foro sul bordo del fondo. Inserite nel foro la lama del seghetto elettrico e tagliate lungo la base (tagliate a circa 2 cm dal lato del secchio, sarà più facile per voi usare il seghetto e otterrete l’effetto bordi smussati a fine lavoro sulla base in cemento).

lighbulb support diy_1

Ora va preparato il composto di cemento. Seguite le indicazioni qui.

lighbulb support diy_2

Chiudete il secchio con il coperchio (la base) e versate il cemento nel contenitore, non fino al bordo, dovete considerare che quando inserirete il palo il livello del cemento si alzerà, farete un rabbocco di finitura in seguito.

Inserite ora al centro il palo di legno, e fate  un’aggiunta di cemento arrivando cosi a livello. Assicuratevi che il tronco sia dritto e tenetelo in posizione per circa 15-20 minuti, finché non si muoverà più. Il calcestruzzo non sarà asciutto in 15 minuti, ma sarà il tempo necessario per avere la giusta consistenza e mantenere il legno in posizione.

Un’opzione da considerare è quella di decorare la base con delle pietre piatte. Quando il cemento e’ ancora fresco sarà possibile adagiarvi  le pietre, premendo leggermente senza sommergerle.

lighbulb support diy_5

Ripetere questo procedimento  con  altri secchi. (in base al numero di piedistalli che avete bisogno)

Il cemento è veloce ad asciugare e raggiunge una consistenza rigida in circa 24 ore.  Tuttavia, come già visto in altri post qui, consiglio di aspettare almeno un paio di giorni prima di rimuovere i secchi poiché il cemento sarà si rigido, ma prima che sia finito il processo di cristallizzazione.

Attenzione: il cemento durate il periodo di attesa è fragile, quindi non stuzzicatelo!

lighbulb support diy_3

Passate le ore necessarie basterà rimuovere il coperchio dalla base del secchio e con un po di pazienza rimuovere il secchio sfilando la base con il palo. Se la superficie interna del secchio di plastica è ben liscia sarà un gioco da ragazzi.!!!!

IMG-20170901-WA0053bis

E ora non ci resta che  posizionare i supporti dove vogliamo ..appendere la stringa di lampadine.. e accedere le luci!!!

 

ta daaa

 

lighbulb support diy_4

IMG_20170716_202600

 

qui puoi trovare

link lampadine

 

 

 

sabato

12

agosto 2017

0

COMMENTS

Industrial table DIY

Written by , Posted in DIY projects, HOME, Kitchen & Dining room

industrial_table_diy_final2

 

cosa ti serve

Per la struttura in legno:

tavola di compensato con lato lucido (preferibilmente plastificato)

4 profili di legno base rettangolare  ( h 4 cm)

8 taglieri di legno

colla vinilica

chiodi

Per la struttura in metallo:

profili di metallo angolari

rete di metallo per armatura

viti, bulloni, fil di ferro

Per il cemento:

cemento

acqua

una cazzuola o un badile

 

La prima cosa da fare è preparare la struttura che ci servirà da stampo per creare la base in cemento del nostro tavolo.

Utilizziamo i profili in legno per delimitare il rettangolo che formerà la struttura dove andremo a versare successivamente il cemento. Fissateli con un po’di colla sulla base e con dei chiodi e tagliate il legno in eccesso (se la base acquistata fosse troppo grande rispetto alle misure desiderate).

IMPORTANTE : la lastra di compensato deve avere almeno un lato lucido (o comunque resistente all’acqua) in modo che l’acqua del cemento non penetri e la superficie rimanga liscia.

industrial_table_diy_strutturain legnoOra occupiamoci di costruire la struttura del tavolino in metallo! I profili potete trovarli di dimensioni da 0,5m, 1m, 2m, 3m. Tagliateli della misura che vi serve e fissateli con le viti e i bulloni.Adagiate a questo punto la rete in metallo sopra alla struttura (dovrà entrare nella struttura in legno, quindi prendete bene le misure!) e fissatela con del filo di ferro.

La rete di metallo serve a dare un ottima resistenza ed elasticità al cemento che altrimenti potrebbe spezzarsi sotto un eccessiva sollecitazione.

industrial_table_diy_struttura in metalloOra  posizioniamo i taglieri sullo stampo in compensato  alla distanza e nella posizione che più ci aggrada, io ho usato del bicchierini da shot per metterli tutti alla stessa distanza. I taglieri vanno incollati sulla lastra con una “puntina” di colla vinilica per fare in modo che non si spostino quando verrà versato il cemento.

industrial_table_diy_bambooA questo punto possiamo inserire la struttura di metallo, cercate posizionarla al centro rispetto alla struttura di legno.

4 bisOra dobbiamo preparare il cemento !!!

Ricordate il cemento per avere la giusta resistenza, deve essere non troppo asciutto e non troppo bagnato.

Qui potete trovare una ottima guida che fa al caso vostro se non ne siete esperti:

Guida al Cemento

industrial_table_diy_cement

Una volta preparato il cemento versatelo nella struttura ricoprendo fino al bordo di legno.

Lisciate il tutto per bene (se ci sono imperfezioni non è un problema, non si vedrà perché sarà  il lato di sotto) e lasciate asciugare il tutto per 5 giorni/una settimana.

Ricordate pero’ che il cemento non asciuga, ma cristallizza! Non mettetelo al sole se possibile, il composto ha bisogno dell’acqua per avviare il processo di idratazione (Reazioni di idratazione WiKi) e diventare cosi resistente.

Copritelo quindi con un telo di plastica e lasciate riposare in luogo fresco e asciutto.

Passata la settimana, potete rimuovere delicatamente la struttura in legno e passare alla fase di carteggio.

industrial_table_diy_cement_final

I taglieri in legno avranno residui di colla che avremo usato per fissarli alla lastra carteggiateli per bene.

Una volta finito, ripulite il tutto con un panno bagnato e lasciate asciugare.

Per donare al legno il bel colorito iniziale, usate della cera d’api o dell’olio per legno da interni, io ho usato lo Skydd potete trovarlo all’Ikea per 3,50 €.

Per il ripiano inferiore ho usato delle vecchie doghe di un letto, ma anche qui potete sbizzarrirvi voi con quello che avete a disposizione!

 

 

Ed ecco il lavoro finito nel salone :-).

ta daaa

industrial_table_diy_final industrial_table_diy_final2

 

venerdì

11

agosto 2017

0

COMMENTS

TREND HOME : Legno & Cemento

Written by , Posted in HOME, Inspirations, Kitchen & Dining room

CEMENT&WOOD2

Legno e cemento: due materiali da accostare, soprattutto nell’arredamento.

Il cemento  sta diventando sempre più popolare nell’interior design, aggiungendo un tocco industriale e uno stile moderno a qualsiasi spazio. Potrebbe non sembrare una scelta ovvia per la tua casa, ma il 2017 vede un enorme afflusso di accessori in calcestruzzo. E’ il materiale da scegliere per mobili, pavimenti e altri oggetti in casa.

Il cemento funziona meglio se mescolato e abbinato ad altri materiali. In particolare si abbina bene con il legno.

Qui di seguito la nostra selezione di immagini dedicata a questa tendenza.

Il rattan, solido e robusto, arriva da una pianta appartenente alla famiglia delle palme.y

  CEMENT &WOOD 9CEMENT & WOOD 1

CEMENT&WOODCEMENT &WOOD 6CEMENT&WOOD2

DIY-stone-side-tablesCEMENT &WOOD 5

 

credit immagine 1 ,2 3, 4, 5, 6,7

giovedì

27

luglio 2017

0

COMMENTS

Bicolor Laundry basket DIY

Written by , Posted in DIY projects, HOME

Primo progetto della nuova sezione DIY HOME !!! Ecco un classico cesto in vimini naturale reso piu' irresistibile e luminoso da una base colorata. Tutti i passaggi e i materiali usati link sopra sulla bio!!!!⬆⬆⬆⬆ #diy #diyhome #homeliving #homediy #homeprojects #vimini #rattan #rattanbag #bicolor #chalkpaint #anniesloan #laundrybag #cesta #naturalmaterials

 

 

cosa ti serve

 

un cesto in vimini/ rattan/ rafia

nasto carta

pittura bianca Chalk

pennello

un vecchio lenzuolo bianco

cestino_vimini_diy_chalk paint 2 cestino_vimini_diy_chalk paint

Per questo progetto abbiamo utilizzato la Chalk ® Paint, una particolare tipo di pittura decorativa. E’ un prodotto molto puro ed ecologico a bassissimo COV (composti organici volatili). Praticamente inodore e quindi è ottimo per l’utilizzo in ambienti chiusi. E’ realizzato con un altissimo titolo di pigmento e dunque ha una coprenza incredibile.

La chalk è’ una vernice gessosa, opaca, densa  e straordinariamente materica. Potete usarla su qualunque superficie e il risultato sarà ottimo anche se siete alle prime armi!

Il bello della chalk è che attacca quasi su qualsiasi cosa senza bisogno di primer o di scartavetrare. La tonalità di bianco  scelta è l’ OLD WHITE, un bianco neutro, color gesso, non è completamente bianco ma e’ privo di toni giallastri.       PicsArt_06-29-09.38.39Ed ora è arrivato il momento di trasformare la nostra cesta!

cestino_vimini_diy

La premessa indispensabile per un buon lavoro è un  supporto preparato perfettamente . La cesta dovrà essere “sana”, senza tarli e ben pulita.

Girando per i negozi ho visto un sacco di ceste bicolore, ovvero colorate per metà/un quarto con un colore pastello, generalmente bianco, e il rimanente lasciato naturale. L’idea era quindi quella di riprodurre questo trend anche sulla nostra!

La prima cosa da fare è delimitare con lo scotch carta la parte che andremo a colorare.

   cestino_vimini_diy_2

Ora possiamo iniziare a pitturare !

 cestino_vimini_diy_chalk paint_3

Tra una mano e l’altra si può attendere da 1 a 12 ore in base all’umidità dell’ambiente e al tipo di supporto.

Una volta  soddisfatti della tonalità ottenuta e una volta asciutta la vernice possiamo togliere lo scotch carta

IMG_20170623_125805_391

Per la fodera basterà prendere un vecchio lenzuolo, piegarlo a metà  e con due cuciture otterremo il sacco per ricoprire internamente in cesto.    ta daaa

cestino_vimini_diy_chalk paint_final2 1cestino_vimini_diy_chalk paint_final2 2

cestino_vimini_diy_chalk paint_final2 4

 

 

venerdì

2

giugno 2017

0

COMMENTS

TREND HOME Rattan, Vimini e Materiali Naturali : per un arredamento esotico e tropicale

Written by , Posted in HOME, Inspirations

F232_Fauteuilrotinvintagespirale-a

 

Rattan, vimini, paglia, cesti intrecciati e sughero continuano a riscuotere successo nelle case di tutto il mondo.

Viste le scelte di alcuni colossi del settore,  che hanno orientato il proprio interesse verso questa categoria di materiali naturali e tattili , siamo portati a pensare che le fibre naturali, dai toni caldi ed esotici, saranno inserite sicuramente tra le tendenze living di quest’anno e non solo. Utilizzate sia all’esterno che all’interno della nostra casa, sono state vere e proprie icone dagli anni ’50 fino agli anni ’80. Sfido chiunque a non avere a casa dei  propri genitori, della zia o della nonna una poltrona o un oggetto in vimini che giace impolverato in soffitta!!!

E’ in arrivo un DIY  dove il protagonista è un vecchio cestino in vimini per la biancheria! 😉

F232_Fauteuilrotinvintagespirale-aAtelierdupetitparc

trend ceste in vimini 12

vimini 5Ikea stockholm 2017

trend ceste in vimini 11Cozy living Copenhagen

40712374_023_b

Anthropologie

trend ceste in vimini 2trend ceste in vimini 3

Anthropologie

4d7e60b5f55092ccba13118f76c1aebd (1)

trend ceste in vimini 15

trend ceste in vimini 4Maisons du Monde

trend ceste in vimini 7

 

mercoledì

31

maggio 2017

0

COMMENTS

NOVITA’ IN ARRIVO ! NUOVA SEZIONE HOME E NUOVI BLOGGER IN YES WE DIY!

Written by , Posted in HOME

726a1c65ba569c37fb2ad6757dc512d0

C’è aria di novità su  YES WE DIY !

Di cosa di tratta?  Stiamo lavorando per implementare  una nuova sezione HOME  tutta dedicata alla casa.

 

726a1c65ba569c37fb2ad6757dc512d0

 

COSA TROVERETE DENTRO?

Un sacco di progetti, consigli, ispirazioni.

Vi mostreremo come restaurare un vecchio mobile, trasformeremo un vecchio cestino in vimini in una cesta per la biancheria, useremo il washi tape per decorare le mattonelle del bagno, riempiremo una parete di luci e polaroid..

E poi… c’è un’altra novità importante.

Entrano a far parte del team due nuovi blogger !

 

CHI SONO?    Vi do solo qualche indizio

 

Maschio, nato in Germania ma cresciuto a Roma.

Ama viaggiare, adora il design e fa dei lavori pazzeschi con i pallet e non solo..ma presto vi diremo di più!

 

new

Maschio, torinese.

Si diverte ad utilizzare materiali  in disuso per creare oggetti .

L’uomo che dà  sempre una seconda possibilità.

Indovinate cosa ha fatto con delle doghe di un vecchio letto ? E con una bottiglia di vino vuota?

 

sono Stefy! (5)

PRESTO VI DIREMO DI PIU’  E SOPRATUTTO LI VEDRETE ALL’OPERA !!!!

 

domenica

25

settembre 2016

0

COMMENTS

INSPO: SOFT GREEN WALL

Written by , Posted in HOME

GREEN WALL 7

 

 PARETI COLORATE IN CASA, SI, NO O…FORSE?

State pensando  di dipingere una parete della  vostra casa? Dovreste!  E’ il modo più semplice e più conveniente per ottenere un nuovo look.

 

Una giovane donna (io) , un appartamento vuoto e  una missione.

io

Ecco come ‘nasce’ una casa.

Da qualche mese sono andata a vivere da sola e ho iniziato ad arredare  casa partendo proprio dalle pareti.

Il primo passo è stato quello di creare una moodboard e scegliere i colori-guida

La scelta della palette cromatica che avevo  in testa  spaziava  dai verdi chiari, medi e molto scuri, con tonalità fredde e punte di grigio all’interno.

palette-verdi

Ecco alcuni consigli che possono aiutarvi :

1) Trovate  ispirazione e cercate  i trend del momento

Lasciatevi  ispirare dai trend del momento, createvi  una bacheca su  Pinterest  e raccogliete le foto che più vi piacciono.

 

pinterest-green-wall

Fonte: green-wall

Sfogliate i giornali di settore e spulciate  i blog più famosi di interior design  per intercettare i  colori che influenzeranno il mondo dell’arredamento

instagram5

fonte: casa facile

Non dimenticatevi  di Instagram , con i giusti hashtag  # troverete un sacco di idee e  ispirazioni che arrivano anche dalle  case di tutte noi!

 

instagramm-1

 

Anche le case produttrici di vernici  vanno tenute in considerazione..

duluxinstagramm-2

Fonte : Dulux, NCS

 

NB: Se scegli un colore trend sarà più facile poi nei mesi  successivi  trovare nei negozi i complementi e gli accessori giusti da abbinarci.!

 

green-wall-4

GREEN WALL 7

12 ; 3

GREEN WALL 8

1;2

green wall 9

12

 

Scegliere i colori per le pareti è la fase più divertente, ma anche la più difficile . Prima di scegliere un colore tieni presente sempre questi aspetti .

1) Usa elementi chiave nella tua casa

Finestre, porte, pavimento ,cucina,divano

Nella scelta del colore non vanno trascurati. Sono gli elementi fissi della tua casa che non potrai cambiare.

Ti guideranno nella scelta del pantone più adatto.

2) Illuminazione

Tieni conto del fattore luce.

Se la tua casa è esposta  a nord  sarà necessario scegliere un colore caldo e chiaro , perchè tale esposizione implicherà meno luce, mentre se collocato a sud o se l’ambiente riceve la giusta luce, si potrà spostarsi verso tonalità fredde e scure.

3)  Non sottovalutare le dimensioni 

Nella scelta del colore  gli spazi giocano un ruolo importante.

Gli  ambienti piccoli necessitano di pareti tinteggiate con colori chiari che ne amplificano gli spazi, mentre si può osare con pareti scure quando le stanze hanno dimensioni più grandi e non si teme l’effetto rimpicciolimento.

4) Usa un simulatore

In rete ci sono un sacco di siti che ti permettono di testare i colori per le pareti di casa

http://www.colortrainer.it/

dipingere-un-muro-1

dipingere-un-muro-2

 

 

 

Il presente sito web fa uso di cookie sia di prima parte che di terze parti. Continuando la navigazione si accetta l'installazione e l'utilizzo di tali cookie. Visualizza la nostra cookie policy